Archive for Luglio, 2012

Lug 11 2012

“inquietudine”

Pubblicato da archiviato in Argomenti vari

inquieta la tua anima,errante nei sogni e stralunata nella realtà, tu appari, e poi, svanisci, fantasma della perfezione più imperfetta che abbia mai incrociato; nei tuoi occhi la voracità di percorrere i centimetri dei miei contorni, nei tuoi sguardi le parole che non sai dire e trovare,  sulla tua bocca il non senso di ciò che ti passa per la mente, stupido gioco infernale nel quale forse crogioli le tue fantasie proibite, ma che infondo non ha niente di te, non c’è nemmeno il coraggio nelle parole, e non c’è nei fatti.. tu provocazione intrigante quanto assurda, che probabilmente ha sempre mal interpretato dove nasce l’anima e finisce il mio corpo, la sottile linea di demarcazione sfumata e sbavata nei tratti , essenza che sembrava parte del tuo aver preso posto tra le pieghe dei sogni, ma infondo invece  era solo la mia enorme immaginazione a renderla così tua .

avrei voluto poter frugare in te, e nei meandri dei tuoi occhi,   abbassati,  arrabbiati,  dolcissimi o duri come lo è il piombo, non mi è stato concesso, e tra le poche parole ho costruito quel sentire che poteva essere perfetto.. assolutamente oltre ogni speranza che ciò potesse esistere.. speranza subito perduta perchè così infatti non è stato… tu, solo un soffio di vento,  solo un battito di ali, un volo mai spiccato , un opera svanita ancor prima di diventare arte

ma nella tua inquietudine passo e tu  scompigli , confondi e fuggi via, poi riappari ancora e poi fuggi dinuovo, l’insoddisfazione per quel che hai, e  perchè dirlo a me e perchè i tuoi sguardi ,  e gesti.. che strano e subdolo piacere ci troverai.. ho cercato di capire e di leggere tra le righe e tra i silenzi, ma non esiste una chiave che possa aprire quella porta,  vorrei la resa dei conti e  il placarsi di questa  stramaledetta inquietudine , vorrei la trasparenza e l’essenza vera di te, e di quel che non è stato mai, vorrei il distendersi di un anima che  abbandona la sua ermeticità per una apertura che può portare altrove, dove non v’è alcun bisogno di fuggire e dolce è l’incontrarsi semplicemente per scambiarsi pensieri e  idee e sogni e  chiacchere pure, perchè infondo si deve solo constatare che è andata così, strade diverse che possono solo placare ogni animo ….

Un commento presente