Archive for Settembre, 2013

Set 10 2013

nessun confine tra mente e corpo

Pubblicato da archiviato in Argomenti vari

Ogni tanto mi chiedo quando è successo che ho smesso di  fare l’amore con il tuo corpo ed ho iniziato a farlo con la tua mente, quando il desiderio delle tue mani è mutato nel desiderio dei tuoi pensieri.. quando… ma non c’è un momento, non c’è un istante, perchè poi, pensadoci bene, la linea di confine tra le due cose è così sottile e per  niente definita che non fa alcuna differenza, perchè la tua mente arriva a me come la tua pelle, i pensieri  mi sfiorano come fossero le tue dita.. perchè mi ritrovo a far l’amore con te ogni volta che mi guardo allo specchio ed osservo la curva dei miei fianchi, ogni volta che accarezzo le  mie gambe e studio i miei seni bianchi, ogni volta che salgo sui miei tacchi alti sculettando un po’ e poi  indosso una gonna stretta, ogni volta che  metto la collana di perle.. ogni volta che un brivido mi percorre la schiena nella luce soffusa della sera, ogni volta che i miei occhi brillano e le mie labbra sorridono, ogni volta che il vento mi sfiora e sento il tuo odore… mente o corpo..  non fa differenza perchè l’effetto è sublime  perchè  è calore, comunque, calore e adrenalina…. che tu sia fuori o dentro di me poco importa.. il fuoco brucia, l’inferno mi si addice anche se amo le ali da angelo;  non ci sono distanze, non ci sono, sono solo dettagli, che non  sono rilevanti per nessuno dei due , amo questa sensazione, amo il suo persistere, amo il fatto che sia così, e che nessuno , nemmeno il tempo riesca a scalfirla…  capita una volta nella vita, una sola.. ma è per sempre..  e sempre  resta, la si asseconda nella routine di ogni giorno,  per far fare il suo corso alla vita , la si tiene di fianco , la si tiene dentro dove  abita stanze  private bellissime e piene di emozioni, sfumature e senzazioni  incomprensibili ai più… ma c’è .. quella cosa che non ha una parola per essere spiegata.. qualcuno la chiamerebbe devozione, altri forse ossessione, altri ancora perversione… io la chiamo follia.. la cosa più bella che esista..   e perchè questo è  e non c’è mattino che io non salga ad abitare il cielo sopra di te per  regalarti anche solo un piccolo pensiero, e non c’è notte così buia da nascondere la stella che  mando a illuminare i tuoi sogni.. e d è così credimi.. che sorvolo la vita fiera di me e di quel che è….

Un commento presente